PRIMO MAGGIO A TORINO

Vedo su FB diverse prese di posizione sugli scontri in via Roma durante il corteo del primo maggio.

Dico la mia perche’ ero li’ e ho partecipato ad un episodio di scontro con la polizia e perche’ mi fanno abbastanza ridere quelli che cliccano due o tre mi piace al giorno  e pensano cosi’ di fare la rivoluzione.

Premessa numero uno: la polizia fa il suo sporco lavoro che e’ quello di  impedire ad una parte del corteo [quella che si autoproclama antagonista]  di arrivare in piazza san Carlo mentre ci sono ancora gli oratori ufficiali che parlano. Non mi ricordo corteo che non l’abbia fatto, quasi sicuramente d’accordo con i sindacati e, ora, con il PD. Polizia al servizio del potere di turno, come da manuale.

Premessa numero due: la parte antagonista non aspetta altro, perche’ vede incarnata nello scontro fisico, pugilistico, con la polizia la sua radicalita’. Non a caso la speaker dal camioncino ribadiva che “la parte piu’ radicale del corteo siamo noi che veniamo caricati dalla polizia” ecc.

Premesse che sono opinioni mie, dunque di poco conto.

Meno confutabili i fatti che seguono:

la ragazza a terra bloccata da due cellerini, che vedete nella foto qui sotto,  viene poi trascinata via da alcuni poliziotti in borghese per essere arrestata. Con due e tre compagni e compagne cerchiamo di  sottrarre la ragazza dalla morsa poliziesca,  circondati da almeno 50/60 compagni/e che scattano istantanee e riprendono con i loro bei telefonini. Seguono una serie di collutazioni con i poliziotti in borghese, che nel frattempo aumentano. Arriviamo, sempre a spintoni e pugni,  in piazza Carlo Alberto dove i poliziotti fanno entrare a forza la ragazza in un cellulare. Una compagna, della mia eta’ o poco meno, si siede davanti al cellulare, lo faccio anch’io. Continuano ad esserci attorno piu’ di 50 compagni/e urlanti, ma sono troppo presi dai loro smartphones e dalle foto da mandare a fidanzate/i  che nessuno si siede con noi due a bloccare il cellulare. Veniamo a forza tolti dai piedi e il cellulare parte con la ragazza.

Ci saranno in circolazione centinaia di foto dell’episodio, il virtuale e FB godono da morire. La ragazza non so che fine abbia fatto.

Claudio Canal

se qualcuno pensa che abbia senso far circolare queste informazioni, lo faccia pure

Pubblicato in News.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *