Comunicato n°2 Primotecs

Visti gli scenari preoccupanti sul continuo aumento dei contagi e del fatto che le fabbriche possono trasformarsi verosimilmente in nuovi focolai, speravamo che la Primotecs mettesse in campo ( così come altre aziende che non si possono certo definire “ enti di beneficienza verso i lavoratori” -vedi FCA per esempio- che hanno deciso di usare gli ammortizzatori e chiudere SUBITO e per QUALCHE SETTIMANA in attesa di sviluppi futuri) un’azione di responsabilità’ (la stessa che il governo vorrebbe dai lavoratori e che li vedrebbe barattare la salute con la produzione) e di utilizzare i mezzi messi a disposizione del Governo (CIGO speciale come da Decreto) per una chiusura totale dello stabilimento fino alla fine dell’emergenza considerando poi che gli anelli per cuscinetti non rientrano nei beni di prima necessità e che molti dei nostri clienti sono chiusi o crediamo (speriamo) chiuderanno a breve.

Cosi’ non e’, perseverando al contrario nella sua rincorsa del profitto ad ogni costo (non siamo così stupidi da non capire i motivi economici che muovono ogni azienda ma crediamo che ci siano situazioni in cui il bene comune venga prima di tutto) quindi ALP/CUB dichiara sciopero ad oltranza per permettere a quei lavoratori che non si sentano sicuri di entrare in azienda di poter restare a casa.

In mancanza di un’azione comune tra le RSU/RSA, che porti alla chiusura dello stabilimento fino a che non ci siano i presupposti per riprendere il lavoro, questa ci pare l’ unica strada percorribile (l’alternativa per alcuni lavoratori e’ stata quella di mettersi in mutua, di chiedere permessi e ferie – che potrebbero pure essere rifiutate ) anche perchè non ci sentiamo di prenderci la responsabilità (non avendole le competenze medico- scientifiche ) di dire se le misure poste in essere dall’azienda siano sufficienti per garantire a tutti la sicurezza necessaria.

Se altri invece credono di poter esserne certi ne prendiamo atto ( ma domandiamo … se la PTF e tutti i suoi addetti martedi’ e mercoledi’ – quando si suppone avrebbero dovuto continuare con la sanificazione – erano in CIGO .. chi ha provveduto a rendere sicuro il nostro posto di lavoro ?) e solo il futuro saprà dirci se le nostre valutazioni erano sbagliate oppure no.

RSA e Collettivo ALP/CUB Primotecs Villar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *